La SIRP "sulla notizia"

Elezioni SIRP

Elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo SIRP

Online i candidati per il rinnovo del Consiglio Direttivo SIRP.
Vota online!


Cosa puoi fare per la ricerca pediatrica

Dona il tuo 5x1000 alla SIRP onlus per la ricerca pediatrica

Grazie al tuo 5 per mille perseguiremo finalità di solidarietà sociale nei confronti dell'infanzia e dell'adolescenza
Codice Fiscale: 95095210639


News dalla Letteratura Scientifica


13.11.2012

Intervento immediato vs Strategia di vigile attesa

Le infezioni ricorrenti delle vie aeree superiori (URTI) sono un’indicazione all’adenoidectomia nel 20% dei bambini affetti, ma non è chiaro se l’intervento ne riduce la frequenza. 

Lo studio, in aperto, (primo trial randomizzato e controllato pubblicato finora) è stato condotto in 111 bambini in età prescolare che avevano presentato nell’anno precedente in media 10 episodi di URTI, con un range fino a 17, e nei quali in un gruppo viene effettuata adenoidectomia entro 6 settimane, mentre l’altro viene sottoposto a vigile attesa. Scopo primario è valutare l’efficacia dell’intervento sul totale degli episodi nei 2 anni successivi. Parametri secondari sono i giorni con URTI, i giorni con febbre e i giorni di assenza da scuola. 

Dopo 2 anni, nei due gruppi viene registrato lo stesso numero di episodi (7.9 negli adenoidectomizzati, 7.8 nei non operati). Pur riducendosi gli episodi, soprattutto nel 2° anno, all’incirca del 33% (valore ritenuto clinicamente rilevante dagli autori), non c’è differenza significativa tra i gruppi, e i parametri secondari non appaiono diversi.

La novità è che asportare subito le adenoidi in un bambino con URTI non riduce significativamente il numero di episodi rispetto all’adozione di una vigile attesa, verosimilmente perché in età prescolare le infezioni si riducono spontaneamente nel tempo. Pertanto, è preferibile seguire attentamente il bambino con URTI, piuttosto che operarlo subito, evitando così anche i rischi anestesiologici e/o chirurgici legati all’intervento.

Parole chiave: adenoidectomia; infezioni ricorrenti delle prime vie aeree.

Commento di: Virginia Mirra, Angela di Giorgio e Francesca Santamaria
Dipartimento di Pediatria
Università Federico II, Napoli